Philip Morris Italia

Pratiche di prevenzione accesso ai minori di Philip Morris Italia

Cosa facciamo per evitare che i prodotti senza fumo di Philip Morris International finiscano nelle mani sbagliate?

Philip Morris Italia ha adottato dei rigidi protocolli volontari per regolare la commercializzazione dei prodotti a tabacco riscaldato e dispositivi per il loro consumo, oltre a quanto previsto dalla legge italiana. Questo sforzo è fondamentale per assicurare che questi prodotti siano venduti esclusivamente a fumatori maggiorenni e che in nessun modo vengano utilizzati da minorenni.

In particolare, Philip Morris Italia ha:

1. Dato piena applicazione alle Good Conversion Practices (“Buone Pratiche di Conversione”)

Si tratta di linee guida rivolte a tutti i business partner (agenzie che gestiscono i negozi IQOS), collaboratori e dipendenti di Philip Morris Italia che commercializzano prodotti a tabacco riscaldato e dispositivi per il loro consumo, nelle quali viene indicato con estrema chiarezza che tali prodotti sono destinati esclusivamente a fumatori adulti. Approfondisci qui.

Nello specifico:

  1. Tutti i contratti con i business partner prevedono l’obbligo di rendere edotto il personale sulle Good Conversion Practices e di osservarne i principi nell’attività con i consumatori, pena la risoluzione del contratto;
  2. Tutti i training di formazione erogati ai business partner, collaboratori e dipendenti contengono una sezione specifica in cui viene spiegato cosa sono le Good Conversion Practices, i suoi principi cardine e l’importanza di seguirle nell’interazione con i consumatori.

Inoltre, partendo dalle Good Conversion Practices, Philip Morris Italia ha elaborato ulteriori informazioni che tutti i consumatori devono conoscere (approfondisci qui), dandone massima evidenza con la pubblicazione sul sito e su tutte le pagine social media ufficiali di IQOS.

2. Avviato il programma di prevenzione all’accesso dei minori (YAP o Youth Access Prevention)

Creato con lo scopo di prevenire l’accesso dei minori ai prodotti del tabacco o con nicotina e dispositivi per il loro consumo, questo programma punta sul coinvolgimento di tutti i business partner (agenzie che gestiscono i negozi IQOS), delle tabaccherie, dei collaboratori e dei dipendenti di Philip Morris Italia per raggiungere questo importante obiettivo sociale.

Nello specifico:

a. tutti i contratti con i business partner che si occupano della commercializzazione dei dispositivi di Philip Morris  per il consumo di prodotti senza combustione prevedono l’obbligo di:

  • non vendere tali prodotti ai minori;
  • richiedere l’esibizione di un documento di identità, rifiutandosi di vendere tali  prodotti nel caso in cui il potenziale cliente sia un minore oppure qualora si rifiuti di presentare il documento;
  • esporre nel punto vendita, in modo chiaro e ben visibile ai frequentatori dello stesso, eventuali materiali di comunicazione forniti da Philip Morris Italia in esecuzione degli obblighi derivanti dal programma di prevenzione all’accesso dei minori.

b. Erogazione di training formativi a tutti i business partner (agenzie che gestiscono i negozi IQOS) e alle tabaccherie.

 

Inoltre Philip Morris Italia ha, da un lato, previsto delle attività di “mystery” volte a verificare l’applicazione da parte dei business partner degli obblighi previsti in termini di programma di prevenzione all’accesso dei minori e delle Good Conversion Practices e, dall’altro, ha invitato tutti i business partner, dipendenti e collaboratori a segnalare eventuali non conformità con i principi previsti, in modo da poter adottare di conseguenza le azioni più opportune.

3. Introdotto dei presidi di controllo della maggiore età su iqos.com

Tutti coloro che intendono accedere al sito iqos.com devono auto-dichiarare di essere maggiorenni inserendo mese e anno di nascita. Inoltre Philip Morris Italia ha volontariamente imposto un obbligo contrattuale alle società che si occupano delle spedizioni di IQOS perché verifichino che chi riceve il bene sia un maggiorenne, con richiesta di esibizione del documento di identità in caso di dubbi, rifiutando la consegna nel caso in cui il ricevente sia minorenne.

Inoltre, Philip Morris Italia, in tutte le comunicazioni che riguardano il dispositivo IQOS, ha inserito in modo del tutto volontario un disclaimer che chiarisce che il prodotto non è destinato in alcun modo ai minori.

Condividi questa storia

OR Share via e-mail