Mobilità sostenibile

Le iniziative per una mobilità alternativa e sostenibile
portrait-of-a-businessman-driving-car-FGBZRMU

Gli SDG rappresentano un importante punto di riferimento nella definizione della strategia e delle azioni che l'azienda intraprende sia in ambito di business che in qualità di attore economico e sociale. I diversi progetti di mobilità sostenibile rientrano tra le attività che possono contribuire al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile, promuovendo l’adozione di pratiche rivolte alla riduzione dell’impatto ambientale dell’azienda, oltre a fornire supporto ai nostri dipendenti. Infatti, alle oltre 2.500 persone che lavorano con noi in Italia desideriamo fornire servizi di trasporto che consentano di raggiungere agevolmente il luogo di lavoro, nel rispetto dell’ambiente. Una priorità particolarmente rilevante a Bologna, dove il nostro sito produttivo di Crespellano ha sede in zone industriali non immediatamente prossime al centro città. I progetti di mobilità sostenibile di seguito elencati rientrano nella grande trasformazione di Philip Morris International per realizzare un futuro senza fumo.

Mobilità intermodale

Philip Morris Manufacturing & Technology Bologna (PMMTB) in partnership con l’azienda di trasporto pubblico Tper Spa e Trenitalia - Direzione Regionale Emilia Romagna, con la Città Metropolitana di Bologna e con la Regione Emilia-Romagna, ha presentato a giugno 2019 il primo progetto in Italia di mobilità intermodale ferro/gomma. Il progetto ha previsto la creazione di due linee di trasporto pubblico locale, il cui costo per i dipendenti è stato interamente finanziato dall’azienda, che permettono un collegamento su gomma tra le stazioni ferroviarie di Anzola dell’Emilia e di Crespellano/Via Lunga, raggiungibili grazie ai servizi Tper e Trenitalia, e l’area industriale della Valsamoggia, dove oltre allo stabilimento del gruppo Philip Morris hanno sede importanti realtà industriali. Finanziato da PMMTB, il servizio è utilizzabile sia dal personale aziendale Philip Morris che da tutta la popolazione locale e si stima che siano 2.000 persone a usufruirne.
In base all’accordo tra le parti, inoltre, PMMTB fornisce gratuitamente alle proprie persone gli abbonamenti annuali per il trasporto pubblico locale utilizzabili su tutti i mezzi Tper, anche all’infuori dell’orario e delle giornate di lavoro. 

Carpooling

L’iniziativa di carpooling ha l’obiettivo di ridurre le emissioni di anidride carbonica: nel 2018, stimiamo abbia evitato 20.000 kg di CO2 immessi nell’aria. 
Nell’ottica di massimizzare il profilo di sostenibilità dei trasporti collegati al nostro stabilimento di Crespellano, Philip Morris Manufacturing & Technology Bologna ha adottato da circa due anni un’iniziativa di Carpooling per la riduzione delle emissioni di anidride carbonica emessa dalle automobili dei dipendenti. Il progetto prevede un incentivo alla condivisione dei mezzi privati attraverso l'utilizzo dell'applicazione mobile ""JoJob"", che permette di identificare i colleghi che percorrono la stessa tratta per recarsi sul luogo di lavoro e agevolare la condivisione del mezzo di trasporto. Attraverso voucher, sconti e buoni carburante, l'azienda premia i colleghi più virtuosi e cioè coloro che utilizzano con maggior frequenza il servizio. Nel 2018, l’iniziativa di Carpooling ha prodotto un risparmio di 264.000 km percorsi, pari a una riduzione di 20.000 kg di CO2 immessi nell'aria (il risparmio di CO2 viene calcolato da JoJob che rileva la posizione dei mezzi tramite GPS). Per fornire ai dipendenti alternative all’utilizzo della propria automobile, da cinque anni è anche attivo un servizio navetta gratuito che percorre la tratta Stazione Centrale-Ospedale Maggiore-Zona Industriale Zola Predosa. Tale servizio è erogato da PMMTB, in collaborazione con altre aziende rilevanti del territorio.

Carsharing

Grazie alla partnership con Corrente, il servizio di carsharing  del Gruppo Tper, PMMTB è la sede del primo punto di sosta del servizio di carsharing al di fuori dei centri urbani di Bologna. Il servizio di mobilità condivisa consente a tutti coloro che intendano recarsi presso gli stabilimenti di Philip Morris, siti nella zona industriale di Crespellano, di avvalersi di 280 veicoli elettrici, tramite la messa a disposizione di due parcheggi dedicati ai veicoli Corrente. I dipendenti di Philip Morris possono beneficiare del servizio a una tariffa agevolata in qualità di abbonati annuali Tper. Le persone di Philip Morris che effettueranno spostamenti per esigenze lavorative potranno utilizzare qualsiasi auto del carsharing, il cui costo verrà addebitato all’azienda, permettendo una riduzione notevole di emissioni di CO2 e costi. Incentivi e meccaniche premianti stimoleranno l’utilizzo del servizio, ad esempio attraverso la distribuzione di minuti gratuiti a coloro che utilizzeranno con più frequenza i mezzi di mobilità sostenibile.

1:18

Capture

Condividi questa storia