campo 1170
Sviluppo sostenibile

Una Filiera Sostenibile

Alta qualità del prodotto, rispetto per l'ambiente e per le persone che lavorano con noi: queste sono le nostre priorità.

100M

ACQUISTO DI TABACCO ANNUO

ca 1000

Imprese tabacchicole Italiane 

4

PRINCIPALI AREE TABACCHICOLE ITALIANE:

 CAMPANIA, UMBRIA, VENETO E TOSCANA

Il nostro business dipende principalmente dalla qualità delle materie prime che utilizziamo per i nostri prodotti. In quest’ottica, la filiera tabacchicola è senza dubbio una delle figure chiave nel perseguimento dei nostri obiettivi economici, ambientali e sociali. 
Philip Morris Italia investe oltre 100 milioni di euro all’anno nell’acquisto del tabacco, principalmente della tipologia Flue Cured Virginia e Burley, e nei servizi ad esso collegati, fra i quali i sevizi di consulenza agronomica, acquisto, lavorazione e spedizione del tabacco greggio e lavorato.
La nostra principale attenzione è dunque posta nel promuovere una produzione di tabacco di alta qualità, coltivato in condizioni che tutelino l’ambiente, consentano raccolti sostenibili e soprattutto siano volte a prevenire il lavoro minorile e il caporalato, nel più alto rispetto dei diritti umani delle persone che lavorano con noi. 

foto leaf giusta

Per raggiungere tali obiettivi, nell’ambito del programma STP (Sustainable Tobacco Program), abbiamo sviluppato un insieme di Buone Pratiche Agricole (Good Agricoltural Practices o GAP), in base alle quali possiamo valutare i processi di coltivazione dei nostri fornitori e identificare eventuali opportunità di miglioramento. Le buone pratiche agricole sono quelle economicamente attuabili, sicure e orientate ad un raccolto di qualità che al contempo sostengono, tutelano e migliorano l'ambiente e rispettano i lavoratori. Il programma è stato sviluppato con il contributo di coltivatori, aziende del settore, agenzie governative e università. L'adozione delle linee guida GAP è un presupposto essenziale e imprescindibile per avviare e mantenere la collaborazione con tutti i nostri fornitori di tabacco.
Nell’ambito delle GAP, ci impegniamo a far sì che i nostri fornitori sottoscrivano e rispettino il codice ALP (Agricultural Labor Practice), un codice di condotta basato sulle normative in materia di lavoro stabilite dalla Dichiarazione dei Principi Fondamentali e dei Diritti del Lavoro dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO). Il codice ALP è finalizzato in particolare all’eliminazione del lavoro minorile e delle altre forme di abuso del lavoro, al fine di contribuire nel creare condizioni di lavoro eque e sicure in tutte le aziende agricole da cui compriamo il tabacco. 

Call for Innovation "BeLeaf: Be The Future"

Lo scorso ottobre Philip Morris ha lanciato la Call for Innovation ‘BeLeaf: Be The Future’, dedicata a cinque aree strategiche del settore tabacchicolo: Digitalizzazione Agricola, Tracciabilità, Visione end-to-end della foglia di tabacco, Tecnologie di Filiera, All-In-One Portal.
La Call for Innovation ha l’obiettivo di offrire a startup e Philip Morris la possibilità di sviluppare e proporre strumenti e processi in grado di portare innovazione nell’ambito dell’Agritech e all’interno della filiera di lavorazione del tabacco, fornendo supporto decisionale agli agricoltori nella gestione della coltivazione.
Oltre 60 startup e piccole medie imprese hanno partecipato ma solo 12 sono state selezionate e avranno l’opportunità di presentare i propri progetti. Alle realtà vincitrici sarà offerta la possibilità di entrare in un programma di co-design insieme a Philip Morris Italia e Digital Magics per lo sviluppo di un progetto congiunto.

Mercoledì 15 gennaio 2019 sono stati proclamati i vincitori della Call for Innovation BeLeaf: Be The Future: Agrorobotica, E-4E e Bluetentacles sono le start up vincitrici del Philip Morris Innovation Day. 

The page you are looking for is not available for now. Sorry for inconvenience.

Condividi questa storia

OR Share via e-mail