Parità salariale e cultura dell'inclusione

Promozione di diversità, inclusione e parità salariale tra uomini e donne
Equal salary certification PMI
In un momento storico caratterizzato da cambiamenti estremamente rapidi, Philip Morris International è impegnata per essere un’azienda che dalla diversità trae la sua forza. Per questo, promuove un ambiente di lavoro inclusivo e capace di garantire pari opportunità e trattamento a ciascuna delle sue persone, con un impegno particolare nei confronti della valorizzazione del talento femminile e nell’eliminazione delle differenze di trattamento tra uomini e donne.

Creare un ambiente di lavoro in cui le situazioni personali sono comprese, le differenze hanno un valore e tutte le persone sono trattate con equità e rispetto è fondamentale. Il nostro obiettivo è fare in modo che le nostre persone siano in grado di raggiungere il loro pieno potenziale, indipendentemente dalla loro età, nazionalità, identità di genere, etnia, orientamento sessuale, religione o qualsiasi altra caratteristica, sia visibile che invisibile.

Per questo valorizziamo il talento femminile sul posto di lavoro. Attualmente, il 42% della forza lavoro di Philip Morris International e il 40% delle posizioni manageriali sono ricoperte da donne, raggiungendo quindi il target prefissato a livello globale.
La certificazione Equal-Salary e l'impegno per la parità di genere
Promuovere una cultura dell’inclusione è essenziale per realizzare la nostra visione di un futuro senza fumo. Abbiamo bisogno di un maggiore equilibrio tra uomini e donne, dei loro talenti e delle loro competenze. Siamo infatti consapevoli che le organizzazioni con team variegati ed eterogenei e con una cultura inclusiva consolidata sono più innovative e ottengono maggiore successo.
A testimonianza di questo impegno, Philip Morris International ha ottenuto la certificazione Equal-Salary, che attesta parità di retribuzione a parità di mansione svolta tra uomini e donne. La certificazione comprende un’analisi quantitativa dei nostri dati sulle retribuzioni e una verifica qualitativa dell’impegno del nostro management per l’uguaglianza di genere sul lavoro e per il rispetto delle politiche e delle pratiche di gestione e sviluppo dei talenti, nonché della percezione dell’uguaglianza di genere da parte dei dipendenti. Il processo di certificazione è condotto dall’organizzazione no-profit svizzera Equal-Salary Foundation (ESF), ente terzo indipendente finanziato dal Governo Federale svizzero e riconosciuto dalla Commissione Europea.

Condividi questa storia