Inventare alternative meno dannose rispetto alla sigaretta

Sviluppiamo alternative migliori e soddisfacenti per i fumatori adulti, in modo tale che il maggior numero possibile le possa adottare.

marketsite scientist with IQOS banner

Un approccio razionale per la salute pubblica

L’Organizzazione Mondiale della Sanità stima che da qui al 2025 ci saranno più di un miliardo di fumatori.Con così tante persone che decidono di fumare, sviluppare e commercializzare delle alternative meno dannose ha perfettamente senso.

Alcune importanti misure sono necessarie per rendere questo approccio razionale una realtà per milioni di fumatori. Prima di tutto, bisogna inventare delle alternative migliori rispetto alla sigaretta. In secondo luogo, queste alternative devono essere soddisfacenti per i fumatori adulti. In particolare, devono offrire un’esperienza sensoriale e di gusto che induca i fumatori adulti, che altrimenti continuerebbero a fumare, a cambiare. Otterremo un vantaggio considerevole in termini di salute pubblica solo una volta che un gran numero di questi fumatori saranno passati dalle sigarette a prodotti migliori.

Investiamo tempo, personale e risorse per sviluppare e proporre ai fumatori delle alternative migliori. La nostra pipeline d’innovazione comprende quattro piattaforme di prodotti che rispondono alle diverse esigenze dei fumatori adulti, in modo tale da permettere loro di adottarli più facilmente.

Per concretizzare la nostra visione, accogliamo le misure di salute pubblica volte ad incoraggiare i fumatori a passare ad alternative senza combustione il più rapidamente possibile. Infatti, otterremo dei benefici reali in termini di salute pubblica solo una volta che un gran numero di fumatori adulti avranno optato per alternative meno dannose. Siamo convinti che iniziative congiunte tra le autorità pubbliche ed i produttori di queste alternative permetteranno di accelerare notevolmente gli sforzi per ridurre il peso sanitario del fumo.

Il problema della combustione

Il rituale è semplice: un fumatore accende una sigaretta ed inala un certo numero di tiri finché le foglie di tabacco e la carta non sono completamente bruciate. Questa combustione produce una miscela complessa che chiamiamo fumo. Il fumo di sigaretta contiene aromi derivanti dalla miscela di tabacco e nicotina, che è naturalmente presente nelle foglie di tabacco. Questo processo di combustione produce oltre 6.000 sostanze chimiche. Circa 100 di queste sostanze chimiche sono identificate come cause o potenziali cause di malattie associate al fumo (quali tumore ai polmoni, patologie cardiovascolari ed enfisemi polmonari).

Numerosi anni di ricerca e sviluppo ci hanno permesso di dare vita a nuove tipologie di prodotti rivoluzionari, senza combustione e senza fumo. Abbiamo infatti ideato diversi modi di generare un vapore a base di nicotina che il consumatore possa inalare, ma che contiene significativamente meno sostanze chimiche nocive rispetto alla sigaretta.

I nostri prodotti del tabacco riscaldato sono basati sul principio di un calore che non bruci: il tabacco viene riscaldato solo quanto basta per rilasciare la nicotina ed i suoi aromi all’interno di un vapore. I nostri prodotti senza tabacco contengono nicotina liquida estratta da foglie di tabacco. Ciascuno di questi produce, in maniera diversa, un vapore a base di nicotina. Tuttavia, questi prodotti rivoluzionari non sono privi di rischi. La scelta migliore rimane smettere di fumare o non cominciare mai.

Il ruolo della nicotina

Contrariamente all’opinione comune, la nicotina in sé non è nociva. Sono invece le sostanze tossiche e cancerogene contenute nel fumo di sigaretta generato dalla combustione del tabacco ad essere le principali cause delle patologie associate al fumo. La nicotina, di per sé, provoca dipendenza ed uno dei motivi per cui i fumatori fumano, insieme al sapore ed al rituale associato al fumo. Quindi, per incoraggiare i fumatori a passare ad alternative meno dannose, questi prodotti devono contenere nicotina. Per questo motivo, ci siamo concentrati sullo sviluppo di prodotti come IQOS che producono un vapore contenente nicotina, ma con un livello significativamente inferiore di sostanze chimiche nocive rispetto al fumo di sigaretta. Tuttavia, questi prodotti non sono privi di rischi e la scelta migliore rimane smettere di consumare prodotti del tabacco o non cominciare mai.

La nicotina crea dipendenza e può essere altamente tossica se assunta o assorbita in dosi elevate (oltre le quantità assunte fumando o tramite l'utilizzo di prodotti alternativi quali appunto le sigarette elettroniche), può inoltre aumentare la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna. Alcuni soggetti specifici, tra cui le donne in gravidanza o durante l'allattamento e le persone affette da malattie cardiovascolari, ipertensione o diabete non dovrebbero assumere assolutamente nessun tipo di prodotto contenente nicotina. I minorenni non dovrebbero consumare tabacco o prodotti contenenti nicotina e non dovrebbero avere alcun tipo di accesso a questi prodotti.

La richiesta di alternative meno dannose

I fumatori adulti di tutto il mondo desiderano sostituire la sigaretta con dei prodotti di migliore qualità. In termini di rituale, gusto ed esperienza le loro esigenze sono chiare.

Numerosi consumatori conoscono le sigarette elettroniche da molti anni. Sebbene la attuale generazione di prodotti non risponda completamente alle necessità, questa gode tuttavia di un considerevole successo. Commercializziamo già delle sigarette elettroniche (IQOS VEEV) ed investiamo in questa tecnologia al fine di migliorarla.

Anche i prodotti a base di tabacco riscaldato sono molto promettenti. All’interno di questa categoria abbiamo lanciato a livello mondiale il nostro principale prodotto alternativo: il sistema di riscaldamento del tabacco IQOS. Milioni di fumatori sono già passati ad IQOS e continueremo a commercializzare questo dispositivo in nuove regioni.

Con la nostra diversificata offerta di prodotti potenzialmente meno dannosi, speriamo di riuscire a fare passare gli attuali fumatori adulti il più rapidamente possibile a queste alternative, che rappresentano una scelta migliore per i fumatori.

1Bilano V, Gilmour S, Moffiet T, d'Espaignet ET, Stevens GA, Commar A, Tuyl F, Hudson I, Shibuya K. (2015) Global trends and projections for tobacco use, 1990–2025: an analysis of smoking indicators from the WHO Comprehensive Information Systems for Tobacco Control. Lancet 385:966-76.

Condividi questa pagina