driving-a-car-PSRBH75
Sviluppo sostenibile

Mobilità Sostenibile

Iniziative per la Mobilità sostenibile

Con i diversi progetti di mobilità sostenibile intendiamo contribuire all’adozione di pratiche rivolte alla riduzione dell’impatto ambientale dell’azienda, con l’obiettivo di raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs). Il principale obiettivo è fornire alla popolazione aziendale servizi di trasporto che consentano di raggiungere agevolmente il luogo di lavoro che, nella fattispecie di Bologna, ha sede in zone industriali non immediatamente prossime al centro città. I progetti di mobilità sostenibile di seguito elencati rientrano nella grande trasformazione di Philip Morris International per realizzare un futuro senza fumo.

Mobilità sostenibile

Le iniziative per la mobilità sostenibile nel nostro stabilimento di Bologna nascono per dare alla popolazione aziendale servizi di trasporto per raggiungere agevolmente il luogo di lavoro riducendo l’impatto ambientale.

driving-a-car-PSRBH75

Mobilità intermodale

Presentato a giugno 2019, questo è il primo progetto in Italia di mobilità intermodale ferro-gomma ed è utilizzabile da tutta la popolazione locale.

Philip Morris Manufacturing & Technology Bologna (PMMTB) in partnership con l’azienda di trasporto pubblico Tper Spa e Trenitalia - Direzione Regionale Emilia Romagna, con la Città Metropolitana di Bologna e con la Regione Emilia-Romagna, ha presentato a giugno 2019 il primo progetto in Italia di mobilità intermodale ferro/gomma, finanziato dall’azienda e utilizzabile non solo dal personale aziendale, ma da tutta la popolazione locale. Il progetto si concretizza nella creazione di due linee di trasporto pubblico locale il cui costo per i dipendenti è stato interamente finanziato dall’azienda, che permettono un collegamento su gomma tra le stazioni ferroviarie di Anzola dell’Emilia e di Crespellano/Via Lunga, raggiungibili grazie ai servizi Tper e Trenitalia, e l’area industriale della Valsamoggia, dove oltre allo stabilimento del gruppo Philip Morris, sorgono importanti realtà industriali. In base all’accordo, PMMTB fornisce inoltre gratuitamente a tutto il proprio personale degli abbonamenti annuali per il trasporto pubblico locale utilizzabili su tutti i mezzi Tper anche all’infuori dell’orario e delle giornate di lavoro. Si stima un utilizzo per questo servizio di 2000 persone.

Car pooling

Il progetto ha l’obiettivo di portare una riduzione delle emissioni di anidride carbonica; nel 2018 la best practice ha portato a una riduzione di 20.000 kg di CO2 immessi nell’aria. 

Nell’ottica di massimizzare il profilo di sostenibilità dei trasporti collegati al nostro stabilimento di Crespellano, Philip Morris Manufacturing & Technology Bologna (PMMTB) ha adottato da circa due anni un progetto di Carpooling per la riduzione delle emissioni di anidride carbonica emessa dalle automobili dei dipendenti. Il progetto prevede un incentivo alla condivisione dei mezzi privati attraverso l'utilizzo di un'applicazione mobile "JoJob" che permette di identificare colleghi che percorrono la stessa tratta per recarsi sul luogo di lavoro, agevolando la condivisione del mezzo di trasporto. L'azienda premia, attraverso buoni d'acquisto / buoni carburante / sconti, i colleghi più virtuosi che utilizzano con maggior frequenza il servizio. Nel 2018, la best practice ha comportato un risparmio di 264.000 km, pari a una riduzione di 20.000 kg di CO2 immessi nell'aria (il risparmio di CO2 viene calcolato da JoJob che rileva la posizione dei mezzi tramite gps). Nell’ottica di fornire un’alternativa all’utilizzo della propria auto a tutti i dipendenti, è anche attivo da 5 anni un servizio navetta gratuito che percorre la tratta Stazione Centrale-Ospedale Maggiore-Zona Industriale Zola Predosa. Tale servizio è erogato da PM MTB in collaborazione con altre aziende rilevanti del territorio.

Video November 17, 2019

Philip Morris Italia - Carpooling

Auto elettriche 

È imminente la sostituzione delle tre auto aziendali a carburante con auto elettriche; è inoltre in fase di studio l’attivazione di un servizio di car sharing con “corrente”.

La sfida di Philip Morris Manufacturing & Technology Bologna (PMMTB) per una mobilità sostenibile proseguirà con l’implementazione di ulteriori attività e progetti: è imminente la sostituzione delle tre auto aziendali a carburante con auto elettriche (all’interno del parcheggio sono già state installate due colonnine di ricarica per auto elettriche); è attualmente in fase di studio, come parte dell’accordo con Tper, l’attivazione di un servizio di car sharing con “corrente”, che avrà una stazione di ricarica per i mezzi della flotta elettrica nell’area parcheggio dello stabilimento di Crespellano. Il progetto prevede anche la creazione, in prossimità della fabbrica, di un’installazione con pannelli solari dedicati alla carica dei mezzi elettrici e alla produzione di energia pulita.

Condividi questa storia

OR Share via e-mail